dolomiti sesto sciare
Home - Alto Adige - Due comprensori, chilometri di piste.Il nostro tour sugli sci tra le Dolomiti

Due comprensori, chilometri di piste.
Il nostro tour sugli sci tra le Dolomiti

Kronplatz e 3 Zinnen sono due aree sciistiche collegate con il treno.
Un itinerario unico tra i "Monti palllidi" per chi non si accontenta

di Paolo Ribichini

Due comprensori, un treno e 234 chilometri di piste. Un tour di un giorno sugli sci che si distende lungo la Val Pusteria dalla Val Badia fino in Comelico, tra Alto Adige e Veneto. Stiamo parlando dei comprensori di Kronplatz (Plan de Corones) e 3 Zinnen Dolomiti. Un sogno dolomitico tra natura e divertimento.

Dalla Val Badia

Il nostro tour parte da San Martino in Badia con la funivia Piculin che risale l’omonima pista nera. Mettiamo finalmente gli sci e proseguiamo ora verso San Virgilio di Marebbe seguendo la Erta (pista nera della Coppa del mondo di sci femminile) o la rossa, la Piz de Plaies. Una funivia ci consente di attraversare il paese e di raggiungere la Ski area Miara.

plan de corones dolomiti sciare
In cima al Plan de Corones | Foto di Paolo Ribichini

La salita verso il Plan de Corones

Riprendiamo da qui la salita con l’omonima funivia verso il Plan de Corones. La salita prosegue con l’impianto Col Toron. Un piccolo tratto con gli sci ci consente di raggiungere la cima del Plan de Corones attraverso la funivia Ruis. Sulla sommità ci fermiamo per una visita al Museo della Montagna di Reinhold Messner dove ammiriamo i cimeli del grande alpinista e, poco più in là, il Lumen, il meraviglioso e imperdibile museo della fotografia di montagna con il suo eccellente ristorante AlpiNN. Per proseguire il nostro tour dobbiamo seguire le indicazioni per Perca dove raggiungeremo con gli sci direttamente la stazione ferroviaria per spostarci nel comprensorio 3 Zinnen. Ma prima non può mancare una discesa lungo la mitica pista nera Sylvester che, tra curve mozzafiato e tratti pendenti, ci conduce a Brunico. Da qui risaliamo quindi sulla sommità del Plan de Corones e ci dirigiamo verso Perca.

museo messner plan de corones dolomiti sciare
Gli interni del Museo Messner sul Plan de Corones | Foto di Paolo Ribichini

Con gli sci direttamente in treno

Dopo una lunga ma non troppo impegnativa discesa, raggiungiamo quindi la stazione ferroviaria dove, ogni 30 minuti lo Ski Pustertal Express collega Perca con il villaggio di Versciaco dal quale inizia il nostro tour nel comprensorio 3 Zinnen. Mettiamo i nostri sci nelle apposite rastrelliere e ci godiamo il viaggio ammirando il paesaggio dagli ampi finestrini. Il treno impiega 40 minuti. Alla stazione di Versciaco un ponte pedonale consente di superare la strada statale e il fiume Drava e ci consente di arrivare direttamente al Punka, un moderno edificio dove mangiare, ricevere assistenza per gli sci e per gli skipass, o semplicemente indicazioni sul comprensorio.

Il Monte Elmo

La funivia ci conduce fino al rifugio del Monte Elmo. Dopo una breve discesa, raggiungiamo la stazione a valle della nuova seggiovia Helm che ci porta nel punto più alto del comprensorio del Monte Elmo dove ammiriamo un paesaggio incredibile sulle Dolomiti. Ora scendiamo in direzione di Sesto. La pista si restringe e passa tra larici e fattorie. Poco dopo sulla sinistra troviamo la stazione della funivia Stiergarten che ci porta in località Orto del Toro. Ridiscendiamo ora lungo l’assolatissima e divertente pista Tre Cime.

Vista dalla sommità della pista Tre Cime | Foto di Paolo Ribichini

Il Croda Rossa

In fondo alla valle, risaliamo ora sul Croda Rossa attraverso la funivia Signaue. Ora seguiamo le indicazioni per i Bagni di Moso. La pista è piuttosto facile. Al bivio possiamo scegliere di proseguire verso destra, oppure andare dritti per affrontare una delle piste più pendenti delle Alpi: la Holzriese 2. Dai Bagni di Moso risaliamo con la funivia.

Da qui possiamo decidere di tornare indietro, oppure proseguire verso il Veneto lungo veri e propri sentieri battuti all’ombra del Gruppo del Popera che ridiscendono prima verso Passo Monte Croce e poi verso Padola, in Cadore (dove ci sono interessanti e divertenti piste nere e rosse). In questo caso dobbiamo usufruire del cosiddetto “Salto”, un bus che collega Padola a Passo Monte Croce e allo scambio di Signaue/Tre Cime per ritornare indietro.
popera pista dolomiti sciare
Lungo la pista/sentiero che collega il Croda Rossa con Passo Monte Croce

Sulla strada del ritorno

Se decidiamo di invertire la rotta sul Croda Rossa, dobbiamo ridiscendere lungo la Signaue, divertentissima pista rossa. Torniamo all’Orto del Toro con la funivia Tre Cime e proseguiamo con gli sci ai piedi lungo la pista Orto del Toro. Ora è necessario salire sulla funivia per raggiungere la pista che ridiscende a Sesto. Qui prendiamo il modernissimo impianto Helmjet che ci porta al Rifugio del Monte Elmo. Sci ai piedi ridiscendiamo verso Versciaco lungo la Raut, divertente e veloce pista nera. Il treno ci attende. Dalla stazione di Perca parte la funivia che ci riporta in cima al Plan de Corones. Proseguiamo sulla gradevolissima pista Furcia e poi lungo la Col Toron. Superiamo San Virgilio e saliamo sulla Pedaga. Da qui torniamo al punto di partenza seguendo la pista nera Piculin.

val pusteria sciare dolomiti
La Val Pusteria dal Monte Elmo al tramonto | Foto di Paolo Ribichini

Tempistiche

Questo tour non è adatto a tutti. Bisogna partire la mattina entro le ore 9 per poterlo completare e soprattutto vanno ben gestiti i tempi dei mezzi di trasporto e della pausa pranzo. Se si vuole raggiungere il Comelico con gli sci ai piedi, è bene verificare l’apertura delle piste che lo collegato con il Croda Rossa.

Skipass

La formula più conveniente per vivere questa esperienza nei due comprensori è quella di utilizzare un abbonamento Dolomiti SuperSki. Per viaggiare gratis su bus e treni, chiedi al tuo albergatore se hai diritto alla Mobilcard gratuita.

Ti potrebbe interessare anche...