Ciak si viaggia

Scopri con noi come raggiungere i luoghi dei film e delle serie tv

    Questa sera inizia la mini-serie tv Rai “Chiamami ancora amore”. Dopo aver visto i primi minuti, ti starai sicuramente chiedendo in quali magnifici luoghi camminano, piangono e si abbracciano Anna ed Enrico. La serie è stata registrata nel Lazio, alle porte di Roma, in due località sulla sponda del Lago di Bracciano: il borgo di Bracciano e Anguillara Sabazia.

    Bracciano e il suo castello

    Bracciano è un borgo arroccato sulla collina ed eretto intorno al suo magnifico Castello Orsini-Odescalchi, oggi ricercatissima location per eventi mondani e matrimoni vip. In questo borgo e sul suo lungolago sono state girate gran parte delle scene esterne della serie “Chiamami ancora amore”. Ancora arredato come all’epoca del suo massimo splendore, il castello ospita al suo interno in alcune un vero e proprio museo molto curato dove puoi apprezzare raccolte di armi e armature medievali. Visitando il centro storico del borgo, ti accorgerai subito delle sue tante chiese e rimarrai colpito dagli innumerevoli edifici storici, in un contesto praticamente quasi immutato negli ultimi mille anni. Visita anche il piccolo museo di Bracciano, ricco di reperti del territorio circostante e che racconta la storia del paese.

    Anguillara Sabazia

    Anguillara Bracciano
    Anguillara Sabazia | Foto di Patafisik, CC BY 3.0, via Wikimedia Commons

    Anguillara Sabazia è stata fondata dai romani tra il II e il I secolo a.C. Il nome deriva probabilmente dalla parola “angolo” per via di una preesistente villa patrizia sulla sponda del lago, dalla forma di angolo. Di romano ad Anguillara non resta più nulla. L’intero abitato è stato praticamente ricostruito circa cinque secoli fa, e mantiene ancora un’impostazione fortemente tardo-medievale. Nel borgo puoi ammirare la collegiata di Santa Maria Assunta situata sul punto più alto del promontorio. Non perderti, poi, la chiesa di San Francesco e la chiesa medievale della Madonna delle Grazie affacciata sul lungolago. Visita anche il Museo della Cività Contadina che si trova all’interno di un torrione di origine medievale, che rappresentava, con la sua porta (oggi sormontata da un orologio), il vecchio ingresso del borgo.

    Nel territorio comunale di Anguillara Sabazia si trova la Sorgente Claudia, acqua effervescente naturale. Visita la sua fonte dove puoi ammirare ciò che resta dell’antico stabilimento costruito in epoca romana.

    Il Lago (e le altre località da visitare)

    Lago di Bracciano
    Il Lago di Bracciano e alcuni windsurf in navigazione | Photo by Robert Anitei on Unsplash

    Il Lago è il protagonista silenzioso di “Chiamami ancora amore”. Le sue acque calme, la sua aria vagamente decadente e quella vista che si perde verso l’orizzonte parlano di sentimenti ma anche di libertà. Il Lago di Bracciano è un lago vulcanico poco a nord di Roma. Molto amato dai romani per un gita a primavera o per un trekking autunnale. Fa parte, insieme al più piccolo Lago di Martignano, di un’ampia riserva naturale. Molto apprezzato dagli amanti della vela, offre condizioni quasi sempre ottimali per divertirsi spinti dal vento. Una strada consente di coprirne il perimetro (una parte è anche ciclabile) e di apprezzare scorci sempre diversi. Oltre al borgo di Bracciano e di Anguillara Sabazia, vale una visita il paese di Trevignano Romano, con il suo elegante lungolago. Infine, a Vigna di Valle, in posizione leggermente rialzata, c’è il Museo Storico dell’Aeronautica militare dove puoi ammirare i velivoli da guerra dai primi voli nei cieli, fino ai giorni nostri.

    0 commento
    0 FacebookTwitterPinterestWhatsappTelegramEmail

Questo sito utilizza cookies anche di terze parti per migliorare la tua esperienza d'uso. Se prosegui la navigazione, riteniamo che tu sia d'accordo Accetto Voglio informarmi