svizzera
Home - Svizzera - La Svizzera dice addio alle restrizioni Covid

La Svizzera dice addio alle restrizioni Covid

A Losanna aprono due nuovi musei.
Scopri con noi cosa fare in Svizzera nei prossimi mesi

di Paolo Ribichini

Dal 2 maggio cadono tutte le restrizioni Covid in Svizzera. Così si potrà viaggiare tra i vari cantoni della Confederazione elvetica senza limitazioni. L’ingresso dai paesi Schengen (come l’Italia) è già libera, mentre dagli altri paesi si potranno varcare i confini svizzeri a partire da 2 maggio, come prima della pandemia. Già oggi l’uso delle mascherine non è più obbligatorio, così come il green pass. Insomma, un buon auspicio per un ritorno alla normalità. Vediamo, quindi, cosa fare in Svizzera in questa primavera.

Scopri Losanna, la capitale olimpica che guarda all’arte

Losanna ha vinto il premio come Destinazione culturale emergente per gli anni 2021 e 2022, assegnato ai Leading Culture Destinations (LCD) Awards di Berlino lo scorso 7 aprile. Dal 18 giugno, la città aggiungerà una perla alla sua ricca offerta culturale con l’attesa inaugurazione di Plateforme 10, il cosiddetto quartiere delle arti creato al posto di un ex capannone ferroviario che ospiterà presto tre musei. Un motivo in più per visitare la capitale olimpica raggiungibile in meno di 4 ore con quattro collegamenti diretti giornalieri da Milano. Dopo l’inaugurazione, nell’ottobre 2019, dell’edificio che ospita il Museo delle Belle Arti (MCBA), progettato dallo studio d’architettura dell’italiano Fabrizio Barozzi e dello spagnolo Alberto Veiga, tocca ora alla struttura che ospita il Mudac e Photo Elysée, progettato dagli architetti portoghesi Manuel e Francisco Aires Mateus. L’inaugurazione ufficiale dei due musei avrà luogo il 15 giugno, mentre l’edificio aprirà le porte al pubblico durante un weekend inaugurale, il 18 e 19 giugno, con una mostra congiunta dei tre musei PLATEFORME 10 sul tema della ferrovia.

losanna svizzera
Losanna con la sua cattedrale e il doppio ponte | Grez, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

Visita la cittadina di Thun

Porta d’ingresso all’Oberland bernese, la graziosa città di Thun sorge all’estremità nordoccidentale dell’omonimo lago. Non perderti l’imponente castello con la sala dei cavalieri risalente al XII secolo, ora restaurata, dopo una passeggiata tra i vicoli acciottolati e un aperitivo nella vivace Mühleplatz.

Tra le fontane di Zurigo

Puoi scoprire Zurigo, città sempre attenta alla sostenibilità, con una passeggiata tra le piante di magnolia e di fiori di ciliegio con qualche breve sosta alle oltre 1.200 fontane da cui sgorga acqua fresca e potabile dove potrai riempire la tua borraccia. Non a caso Zurigo è una delle città con il maggior numero di fontane al mondo. Non perderti la fontana delle Amazzoni del 1430, la fontana di Lindenhof del 1667 – che ricorda il coraggio degli zurighesi nel respingere gli austriaci – e la fontana di Alfred Escher del 1889 che “ingloba” le imprese più importanti del politico.

zurigo svizzera
Hauptbahnhof di Zurigo, Brunnen © Zürich Tourism

Leukerbad low cost, sconti con la Summer Card

Dal 4 giugno, e fino a novembre, a Leukerbad sarà nuovamente prenotabile la “Summer Card”. Della durata da 1 a 7 giorni, ti permette, a prezzi molto convenienti, l’accesso illimitato alle funivie e un ingresso al giorno in una delle tre piscine pubbliche. La funivia Gemmi o Torrent ti porterà in alto per ricaricare le batterie e prendere il sole, oppure per cimentarti in escursionismo, mountain bike o arrampicata.

Booking.com

Ti potrebbe interessare anche...