vigezzina centovalli
Home - Piemonte - Viaggi in due, paghi per uno. In treno tra Italia e Svizzera

Viaggi in due, paghi per uno. In treno tra Italia e Svizzera

L'offerta invernale della Ferrovia Vigezzina-Centovalli prevede uno sconto del 50% per una coppia che vuole vivere questa romantica esperienza tra le valli alpine

di Redazione
Pubblicato: Ultimo aggiornamento:

Neve e lunghi tramonti. A bordo di un treno che lentamente viaggia lungo le valli alpine. Da oggi (10 gennaio) potrai scoprire una delle più affascinanti ferrovie italo-svizzere – la Vigezzina-Centovalli – a un prezzo davvero conveniente. Due biglietti al costo di uno. Si tratta di una nuova romantica offerta pensata per far conoscere al grande pubblico uno dei momenti dell’anno che regala, dal finestrino, paesaggi incantati.

L’offerta invernale

Mentre il paesaggio finalmente si colora di bianco i convogli della Vigezzina-Centovalli percorrono un tragitto di media montagna in cui, favoriti dalla veste invernale della vegetazione, lo sguardo si spalanca verso le cime della Val Vigezzo e i borghi storici incastonati tra Italia e Svizzera. Nell’anno del suo centenario, la Ferrovia Vigezzina-Centovalli offre così una promozione inedita e particolarmente vantaggiosa: tutti coloro che acquisteranno due biglietti per la tratta Domodossola-Locarno o Locarno-Domodossola (validi uno o due giorni, con possibilità di effettuare una sosta intermedia) pagheranno la metà.

Cosa visitare lungo la tratta della Vigezzina-Centovalli

Domodossola

I due capolinea, Domodossola e Locarno, meritano una visita, anche nelle seppur brevi giornate d’inverno. Il capoluogo ossolano ha appena rinnovato una nuova porzione del suo centro storico, ampliando l’area chiusa al traffico veicolare: da Piazza Mercato, cuore pulsante della città, con una bella passeggiata tra palazzi storici e caratteristici vicoli puoi raggiungere Via Rosmini (strada completamente pedonalizzata) e da qui incamminarti verso il sito Unesco del Sacro Monte Calvario, collegato al nucleo antico di Domodossola con una nuova pavimentazione. Visita, poi, le sale dei Musei civici di Palazzo San Francesco e presso il Collegio Rosmini dove fino al 5 febbraio si tiene la mostra “Seitzinger alchemica”.

vigezzina centovalli
L’iconico treno della Ferrovia Vigezzina-Centovalli alla stazione di Santa Maria Maggiore | Foto di Gianluca Barlacchi

Locarno

Locarno si presenta al viaggiatore con una doppia anima. La prima è quella romantica data dall’affaccio sulla sponda ticinese del Lago Maggiore, da ammirare passeggiando sull’elegante lungolago costellato dalle straordinarie fioriture delle camelie invernali. La sua seconda anima è quella intima e storica, nei vicoli del cuore più antico, nella spettacolare Piazza Grande – una delle più belle di tutto il Canton Ticino – o ancora nel Castello Visconteo. Poco fuori dal centro della città non perderti il Santuario della Madonna del Sasso, in posizione panoramica con vista sul Lago Maggiore, raggiungibile a piedi o attraverso la pittoresca funicolare che parte nei pressi della stazione ferroviaria. Da Orselina (collegata a Locarno dalla funicolare) parte la moderna funivia che porta agli oltre 1300 metri di Cardada, dove fino a febbraio vengono proposte speciali escursioni al chiaro di luna.

Val Vigezzo

La Val Vigezzo è un’area molto apprezzata dagli amanti degli sport invernali, grazie alla stazione della Piana di Vigezzo, a 1.700 metri di altitudine. Grazie a una recente convenzione, i viaggiatori della Ferrovia Vigezzina-Centovalli possono fruire di sconti particolarmente vantaggiosi per l’acquisto dello skipass, così da avventurarsi sulle piste vigezzine. Ma potrai arrivare in quota non solo per sciare: ciaspole ai piedi, sono numerosi i percorsi che potrai fare anche se non sei molto esperto. Poi c’è l’iniziativa Il sabato alla Piana che unisce golose proposte enogastronomiche a magiche escursioni notturne. Non perderti, poi, il borgo di Santa Maria Maggiore con il suo museo davvero unico aperto ogni weekend: la Casa del Profumo Feminis-Farina, dove scoprirai la storia tutta italiana di uno dei profumi più antichi e più famosi del mondo, l’Acqua di Colonia, nata proprio qui grazie all’intraprendenza di due emigranti vigezzini. Se ami le attività outdoor lente, la Val Vigezzo offre una pista pedonale di quasi 15 chilometri immersa in una pineta di abeti rossi, percorribile anche con le ciaspole con accesso principale a due passi dal centro di Santa Maria Maggiore.

Booking.com

Ti potrebbe interessare anche...