La Lapponia d’estate.
Dal Baltico alle montagne tra avventure e relax

di Paolo Ribichini

Sole di mezzanotte e aurora boreale. Sono sufficienti questi due elementi per far venire un’incredibile voglia di partire e spingersi verso nord. Metti, poi, l’incredibile e incontaminata natura della Lapponia e l’incontro con la cultura svedese e quella sami. Insomma, il mix perfetto per un viaggio che ricorderai per sempre.

La Lapponia svedese offre una natura magnifica con vaste foreste, montagne, tundra, fiumi imponenti, arcipelaghi e migliaia di laghi. È una regione poco antropizzata ed è il luogo ideale per lasciarsi alle spalle lo stress cittadino e ritrovare un’intima tranquillità di fronte alla vastità dei suoi paesaggi. Qui il turismo è su piccola scala ed è “costruito” intorno alle persone e agli incontri.

Video promozionale dell’ente turistico della Lapponia svedese

Al confine con la Finlandia, sul Baltico

A nord-est le città gemelle di Haparanda, la città più orientale della Svezia, e Tornio in Finlandia sono situate sui lati opposti del fiume Torne e con due diversi fusi orari. Costituiscono uno storico centro di commerci e scambi e durante la prima guerra mondiale, quando la Finlandia apparteneva alla Russia, Haparanda era l’unico contatto tra i paesi dell’Occidente e i grandi imperi dell’Est. Tuttora è un luogo importante per il commercio e lo shopping. A sud di Haparanda e Kalix nel Golfo di Botnia si trova una miriade di isole. Qui si pesca il coregone bianco, da cui si ricava il prezioso caviale rosso, “löjrom”, la materia prima più esclusiva della Lapponia svedese.

Viaggiando verso nord

Nell’entroterra troverai la cittadina Överkalix, eretta tra fiumi e torrenti che dividono il territorio in isolotti e piccoli promontori circondati da vaste foreste come pure Övertorneå sulle rive del Torne. Appena a nord passa il Circolo Polare Artico e continuando ancora più a nord, oltre il paesino di Pajala si raggiungono le prime montagne. La vallata del fiume Torne è un singolare crogiolo culturale in cui svedesi, finlandesi e sami convivono pacificamente da secoli e il confine sembra solo una semplice espressione geografica.

arcipelago di Haparanda
Passerella in legno nell’arcipelago di Haparanda | Foto di Linnea Isaksson

La natura, con calma

Questa parte della Lapponia svedese è una destinazione ideale per chi ama i viaggi lenti, e per chi vuole conoscere la cultura locale. Si astenga chi preferisce le vacanze mordi e fuggi. Servono giorni per scoprire il territorio e serve anche la voglia di entrare in contatto con l’altro, a partire dalle famiglie che gestiscono alberghetti e alloggi sul posto. Così si ha tutto il tempo di vivere la natura con calma: dalla costa, ai grandi fiumi, dal Baltico all’entroterra selvaggio, alla scoperta dello stile di vita artico. Ti potrai spostare a piedi, in mountain bike o in quad, potrai fare tour in canoa, pesca, rafting, e avvistare orsi e foche praticamente 24 ore al giorno perché qui, fino alla fine di luglio, il sole non tramonta mai. Ad agosto, invece, le giornate iniziano ad accorciarsi e nella parte settentrionale sarà già possibile rimanere con gli occhi in su (e la bocca aperta) di fronte al fenomeno dell’aurora boreale, mentre l’autunno si avvicina, le temperature iniziano a calare e i boschi si colorano di rosso.

Pesca al salmone
Pesca al salmone nel fiume | Foto di Stuart Davis (Hooké)

Cosa fare in Lapponia

1. Navigare in kayak

A sud di Kalix e Haparanda si trovano i due arcipelaghi più settentrionali della Svezia composti da 1444 isole, alcune delle quali fanno parte del parco nazionale dell’arcipelago di Haparanda. La natura è varia con spiagge e boschi dove puoi incontrare gli alci. L’arcipelago è il luogo perfetto per praticare il kayak e ammirare le foche sdraiate su qualche scoglio.

2. Escursioni e osservazione dell’aurora boreale

A 200 km sopra il Circolo Polare Artico e non lontano dalle montagne si trova il piccolo villaggio di Lannavara sul fiume Lainio. Qui vivono solo 80 persone che allevano le renne. Questo è il luogo ideale per ammirare l’aurora, anche con escursioni organizzate. Qui e al villaggio Särkimukka potrai visitare i due allevamenti di husky con 240 cani che ti accompagnano per una passeggiata nella foresta.

3. Un po’ di sauna (dopo il rafting)

La sauna, o “bastu” in svedese, non è un semplice momento di relax. Anzi, fa proprio parte della cultura locale, qualcosa d’imprescindibile come il sole di mezzanotte. Il luogo migliore per immergersi nella cultura della sauna è a Kukkola, un antico villaggio di pescatori appena a nord di Haparanda. Qui, dove ha sede l’Accademia svedese della sauna, puoi imparare tutto su quella che possiamo tranquillamente definire una vera e propria arte. Al resort Kukkolaforsen ci sono ben 13 tipi di “bastu” di epoche e luoghi diversi, la più grande delle quali, la sauna del villaggio, può ospitare fino a 60 persone. Kukkola è altrettanto famosa per il rafting sulle rapide di Torne e per la pesca tradizionale del coregone fin dal XVI secolo.

4. Avvistare orsi e castori

A 200 km a nord del Circolo Polare Artico su un’isoletta nel fiume Muonio al confine con la Finlandia potrai avvistare orsi e castori con tour organizzati. È una sensazione magica camminare silenziosamente attraverso la taiga nelle luminose serate estive fino al capanno d’osservazione dove si trascorre la notte e da dove si hanno buone possibilità di vedere da vicino anche l’orso bruno.

fienili in lapponia
Fienili nelle campagne lapponi | Foto di Linnea Isaksson

5. Vivere come gli abitanti

Sul fiume Torne, puoi vivere nella fattoria biologica Hulkoff, svolgendo le mansioni di un contadino. Un modo per conoscere lo stile di vita tradizionale nella vallata di Torne. Sul fiume Lainio, potrai vivere un’esperienza di pesca a mosca del grande salmone baltico. Tutta la pesca viene effettuata con una guida, che prepara anche il pranzo in riva.

Come pianificare e come arrivare

Si può arrivare in aereo a Luleå o Kiruna passando con scalo dall’Italia su Stoccolma. Da qui si prosegue in auto a noleggio oppure in treno. Per pianificare visita il sito ufficiale della regione.

Mappa dei luoghi

Foto di copertina: Fiumi e torrenti in Lapponia (Inwaders media)

Ti potrebbe interessare anche...

Questo sito utilizza cookies anche di terze parti per migliorare la tua esperienza d'uso. Se prosegui la navigazione, riteniamo che tu sia d'accordo Accetto Voglio informarmi