Langhe e Roero

Langhe e Roero, tre passeggiate tra natura e castelli

di Redazione

Ottimo vino, e non solo. Se è vero che Langhe e Roero sono sicuramente la meta prediletta per gli amanti del “nettare degli dei”, sono anche posti dove immergersi per ritrovare serenità, tra filari e borghi, oggi patrimonio mondiale dell’Unesco. Per questo nasce il progetto Fuori Percorsi, un invito a guardare con occhi nuovi Langhe e Roero, zona unica del Piemonte, attraverso tre appuntamenti.

Per ogni evento è previsto un breve trekking con un percorso ad anello. Si parte sempre dal castello del borgo protagonista della giornata per poi immergersi nella natura. Lungo il sentiero sono previsti workshop sempre diversi. Al termine della passeggiata, i partecipanti ceneranno in un punto panoramico e potranno visitare, in piccoli gruppi, il castello.

Castello del Saliceto
Castello del Saliceto | Foto di Castelli Aperti

I tre appuntamenti

Monteu Roero

Il primo dei tre appuntamenti è domenica 13 giugno da Monteu Roero, borgo immerso nel verde e interessato dallo straordinario fenomeno geologico delle Rocche. Il tema del workshop, curato da Antonio La Grotta, docente dello IED di Torino, non può che essere la fotografia. Sotto la sua guida, i partecipanti potranno realizzare foto durante il percorso, fino a creare una storia attraverso le immagini delle Langhe e Roero. Dopo la cena, chiude la giornata il concerto di Rareş, una delle nuove voci dello scenario indie italiano.

Castello dei Marchesi del Carretto

Il secondo appuntamento è previsto per sabato 3 luglio a Saliceto, al confine tra Piemonte e Liguria. La camminata inizia dal Castello dei Marchesi del Carretto per scoprire il territorio dell’Alta Langa, l’area più rustica e meno conosciuta delle Langhe. Questo percorso è dedicato al teatro d’improvvisazione. Chi ha deciso di percorrere questo trekking potrà apprezzare performance ed esperimenti di recitazione dei giovani del collettivo Crisalide. La cena si terrà al castello alla quale seguirà l’esibizione del cantante folk Tiziano Sgarbi: una chitarra e mille storie da raccontare.

Castello di Serralunga
Castello di Serralunga | Foto di Massimiliano Romanelli

Serralunga

Il terzo e ultimo appuntamento si terrà sabato 24 luglio. La passeggiata inizierà dal castello di Serralunga, per ammirare l’omonimo borgo in una versione del tutto inedita. Infatti, si camminerà di notte e con il naso all’insù per scoprire i segreti del cielo, grazie alla guida di un astronomo. Il concerto che chiude la rassegna è affidato a Glauco Salvo, che proporrà musica non amplificata tra i filari d’uva, con l’intento di fondere i suoni strumentali con quelli della natura delle Langhe e Roero.

L’iniziativa è gratuita, ad eccezione della cena che prevede un contributo di 15 €. Ogni appuntamento ha la durata complessiva di due ore e mezza circa, di cui una di camminata. Per le escursioni, è consigliato un abbigliamento comodo e sono necessarie scarpe da ginnastica o scarponcini da trekking. Clicca qui per ulteriori info.

Ti potrebbe interessare anche...

Questo sito utilizza cookies anche di terze parti per migliorare la tua esperienza d'uso. Se prosegui la navigazione, riteniamo che tu sia d'accordo Accetto Voglio informarmi