re magi cosa fare epifania venezia

Epifania a Venezia, il viaggio dei Re Magi nell’Orologio

di Paolo Ribichini

A Venezia l’Epifania ha tutta un’altra atmosfera. Nella città della Laguna l’arrivo dei Re Magi è rappresentato dalle statue che segnano le ore 12 dalla Torre dell’Orologio di Piazza San Marco: una lenta processione che avviene dal Cinquecento e che si inserisce nelle celebrazioni per i 1600 anni della nascita della città. Per ammirare l’opera d’arte che annuncia l’Epifania, bisogna trovarsi in Piazza San Marco in due momenti specifici dell’anno: alle ore 12 del 6 gennaio, oppure a mezzogiorno nella giornata dell’Ascensione, basta alzare gli occhi in alto, verso uno dei segni architettonici più celebri di Venezia, la Torre con il suo grande orologio astronomico, un capolavoro di tecnica e di ingegneria che segna, ormai da cinquecento anni, la vita, la storia e il continuo scorrere del tempo all’ombra del Leone Alato.

L’Orologio astronomico e i Re Magi

Le statue dei Re Magi sono in legno e si muovono attraverso un sistema meccanico: un angelo che suona una tromba e i tre Magi che, trascinati su un binario lungo la piattaforma semicircolare posta sopra al quadrante, escono dal pannello delle ore, passano davanti alla Madonna con il Bambino e rientrano poi nella Torre attraverso il pannello laterale dei minuti, situato dal lato opposto dell’orologio. Le statue, purtroppo, non sono quelle originali del 1499 ma una loro copia fedele, realizzata nel 1755 da Giobatta Alviero.

orologio cosa fare venezia epifania
Dettaglio dell’Orologio Astronomico (Pixabay)

Nel 1499, quando venne realizzata la Torre dell’Orologio, i tre Magi e l’angelo con la tromba erano stati concepiti per uscire ad ogni ora dalla loggia del secondo piano e sfilare in processione davanti alla statua della Madonna con il bambino. Tuttavia, la delicata complessità del meccanismo e l’usura portarono a ridurre la frequenza della processione dei Magi. Creata la nuova macchina e rifatto il congegno della processione da Bartolomeo Ferracina, i Magi furono rimessi in funzione con lo stesso meccanismo che ancor oggi li fa muovere in occasione delle festività dell’Epifania e dell’Ascensione.

Il giorno dell’Epifania il Doge assisteva alla messa solenne a San Marco, mentre all’esterno della Basilica si assiepavano i bambini per partecipare alla processione fino a San Zaccaria, dove le monache aprivano le porte del convento per distribuire dolcetti, marzapane, panetti, ciambelle e scalette.

piazza san marco venezia cosa fare epifania
Piazza San Marco dall’alto | Photo by canmandawe on Unsplash

Le altre cose da vedere a Venezia durante l’Epifania

Piazza San Marco

Se parteciperai all’arrivo dei Re Magi, non potrai non ammirare la bellissima Piazza San Marco, con i suoi portici, i suoi eleganti caffè, e la sua torre a punta che si trova di fronte all’orologio astronomico.

basilica san marco venezia cosa fare epifania
Basilica di San Marco | Photo by Marika Sartori on Unsplash

La Basilica di San Marco

A pochissimi metri dall’orologio astronomico non puoi non riconoscere la magnifica Basilica di San Marco con i suoi tratti bizantini e orientali. Puoi visitare la sua loggia per ammirare Piazza San Marco ma anche e soprattutto i bellissimi affreschi esterni della Basilica. Rimani a bocca aperta per gli interni della chiesa che unisce in un solo luogo occidente e oriente.

Il Palazzo Ducale

Il Palazzo Ducale è stato luogo dei principali avvenimenti della città di Venezia. Lo stile del Palazzo Ducale ha subito molti cambiamenti, dovuti alla lunga serie di devastanti incendi. È simbolo del potere della Venezia dei Dogi.

canal grande venezia cosa fare epifania
Il Canal Grande alla luce del tramonto | Photo by Israel Ferrera on Unsplash

Il Canal Grande

Il Canal Grande è il canale più grande della città di Venezia. Si distende per ben 4 chilometri disegnando una “esse” ben visibile dalle foto satellitari. Divide in due parti il centro storico della città. La sua larghezza è variabile ma può raggiungere anche i 70 metri in alcuni punti. È una vera e propria autostrada d’acqua, un modo diverso per i turisti di scoprire la città, navigando dalla stazione di Santa Lucia fino all’attracco di Piazza San Marco. I palazzi che si affacciano sul Canal Grande sono tutti rivolti verso l’acqua, regalando al canale e ai turisti scorci meravigliosi ed eleganti.

Ti potrebbe interessare anche...