Home - Umbria - Lentezza e tradizione, scopri l’Umbria a settembre

Lentezza e tradizione, scopri l’Umbria a settembre

di Paolo Ribichini

Foliage, verde e cielo azzurro. Ma anche molti eventi e tradizioni. Settembre è il mese perfetto per scoprire l’Umbria. Il caldo è alle spalle, il sole è ancora alto all’orizzonte e il freddo ancora è lontano. Ecco sei cose da fare a settembre nel Cuore verde d’Italia

1. Scopri i segreti della Quintana

Foligno si prepara per la sfida finale della Giostra della Quintana. È arrivato il momento della Rivincita. L’11 e il 12 settembre i 10 rioni si contendono il Palio in questa sfida a cavallo che è come un viaggio nel tempo. La sera prima, le strade della città sono animate dal corteo storico in un’atmosfera coinvolgente: ogni rione ha la sua rappresentanza che fa mostra di sontuosi abiti barocchi, fedeli alle mode sfarzose tipiche del ‘600 folignate tra i vicoli del centro. E proprio qui potrai approfittare dell’apertura delle 10 taverne rionali dove potrai gustare prodotti e piatti tipici della gastronomia seicentesca locale.

quintana foligno umbria
Palco della Giostra della Quintana | I, Sailko, CC BY-SA 3.0 https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0, via Wikimedia Commons

2. Pedala tra i colli umbri

Settembre in Umbria regala momenti di rara bellezza in totale tranquillità. Ti puoi cimentare in diverse esperienze outdoor, con un pizzico di avventura. Sali in sella a una bici e inizia a pedalare nel Cuore Verde d’Italia lungo i numerosi itinerari “bike”. Un’esperienza alternativa e non troppo faticosa per tutti gli appassionati di bici, con percorsi suddivisi per difficoltà, per godere – seguendo il proprio ritmo – di borghi e scorci unici. Clicca qui per scoprire i tracciati che fanno per te.

3. Scopri i trekking del Monte Cucco

Se alla bici preferisci i piedi, il Monte Cucco è il luogo ideale per godere della natura camminando. Dominato dal massiccio del Monte Cucco che raggiunge i 1.566 metri d’altitudine, il paesaggio dell’area è caratterizzato da fenomeni carsici che hanno plasmato le forme delle strette e spettacolari forre, scavate dai corsi d’acqua nella roccia calcarea, o delle numerose grotte. Lungo i sentieri potrai immergerti in paesaggi millenari e scenografici, fonti d’acqua minerale, immense faggete, suggestive vette e morbidi pendii. E se le escursioni non sono nelle tue corde, puoi sempre raggiungere il Parco del Monte Cucco per trascorrere una giornata in armonia con la natura, senza sforzi.

Tramonto settembrino tra gli ulivi umbri | Photo by Martino Pietropoli on Unsplash

4. Partecipa al Festival della Piana del Cavaliere

Dal 1° al 12 settembre si tiene a Orvieto (per la prima volta nella sua storia in Umbria) il Festival della Piana del Cavaliere. Si tratta di una rassegna estiva di eventi culturali, teatrali e musica classica. Saranno due settimane di grande spettacolo con un cartellone di 27 eventi tra lirica, arte, performance teatrali, concerti e masterclass. Il tema di quest’anno sono le Coincidenze: i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri e i 100 anni dalla nascita di Leonardo Sciascia.

5. Scopri il borgo di Rasiglia

C’è un borgo in Umbria dove puoi passeggiare accompagnato esclusivamente dal suono dei piccoli corsi d’acqua che l’attraversano. Si chiama Rasiglia ed è una piccola frazione montana che conserva le caratteristiche tipiche del borgo medievale raccogliendosi in una struttura ad anfiteatro, celebre soprattutto per i suoi canali che si diramano dalla sorgente di Capovena, custodisce con attenzione l’antica tradizione della manifattura tessile.

fagiolina trasimeno umbria
La fagiolina del Trasimeno | Foto di Jan Nijman da Pixabay

6. Assaggia la fagiolina del Trasimeno

Settembre è anche il mese in cui si riscoprono le zuppe di legumi tipiche della tradizione. In Umbria puoi assaporare la fagiolina del Trasimeno, un legume coltivato già nel 300 a.C. dai greci. Ricca di proteine e facilmente digeribile, non necessita di una cottura molto prolungata. Si accompagna bene anche con il pesce ed è diventata Presidio Slow Food. La si assapora in umido accompagnandola con crostoni di pane abbrustolito conditi con olio extravergine d’oliva DOP.

Booking.com

Ti potrebbe interessare anche...