Piazza dell'Unità d'Italia

Castelli, mare e gulasch. Trieste da scoprire

di Paolo Ribichini

Elegante e talvolta magica. Mitteleuropea e mediterranea allo stesso tempo. Lungo di incontro e di scontro di culture diverse, Trieste è una città da scoprire lentamente, perdendosi per i suoi vicoli, scoprendo il suo retroterra e passeggiando sul lungomare. Inoltre, durante questa estate, puoi coniugare il gusto della scoperta con rilassanti momenti in spiaggia. Ecco sei cose da fare a Trieste.

1. Passeggia a Piazza dell’Unità e a Piazza della Borsa

La sintesi dell’eleganza mitteleuropea di Trieste è racchiusa in Piazza dell’Unità. Punto centrale della città, è la porta che connette i due mondi che convivono in essa. L’architettura è quella tipica dell’Europa centrale, ma la piazza si apre verso l’Adriatico, in direzione di Venezia. Fermati nei caffè storici camminando verso Piazza della Borsa, e passeggia lungo il vicino Molo Audacia dal quale potrai ammirare la piazza dall’acqua. Un’esperienza unica da fare al tramonto o di sera.

Piazza della Borsa Trieste
Piazza della Borsa | Foto di Gerhard Bögner da Pixabay

2. Scopri il Castello di San Giusto e la sua vista

Altro punto imperdibile di Trieste è il Castello di San Giusto. Posto sulla sommità della collina che domina il centro storico, è il luogo ideale per ammirare il golfo sempre costellato di barche a vela. Venne realizzato per volere degli imperatori d’Austria e fu a lungo il presidio militare della città e abitazione del Capitano imperiale. Non perderti una passeggiata lungo il camminamento sulle mura.

3. Tuffati nelle acque di Muggia

Muggia è un piccolo borgo marinaro appena a sud di Trieste. Qui si respira un’aria mediterranea a poche centinaia di metri dal confine con la Slovenia. Scopri il suo castello e tuffati nel mare blu su una delle sue spiaggette attrezzate.

Castello di Miramare trieste
Castello di Miramare | Foto di Gerhard Bögner da Pixabay

4. Visita il Castello di Miramare

Il Castello di Miramare è uno dei simboli di Trieste. Si trova letteralmente sul mare, a nord della città, all’interno di un magnifico parco. Costruito per volere dell’arciduca Massimiliano d’Asburgo nel 1855, che voleva costruire alla periferia di Trieste una residenza consona al proprio rango, affacciata sul mare e cinta da un esteso giardino. Oggi puoi visitare il castello, trasformato in museo.

5. Ammira Trieste dal ciglione carsico

Sali in auto o in bus (il tram storico è fuori servizio) a Villa Opicina, frazione di Trieste al di sopra del ciglione carsico. Da lì puoi ammirare tutto il golfo di Trieste. Alle tue spalle l’altopiano carsico che si estende verso est oltre il confine con la Slovenia.

gulasch trieste
Un piatto di gulasch | Foto di RitaE da Pixabay

6. Magia i piatti tipici

La cucina di Trieste risente dei vari influssi: c’è un po’ di gusto austroungarico, di profumi istriani e di magia del Mediterraneo. I Balcani sono vicini. Se ti vuoi immergere nei sapori istriani e mitteleuropei fermati al Bier Stube Trieste, tipica trattoria che strizza l’occhio alla cucina austriaca e ai piatti jugoslavi. Potrete assaggiare uno dei migliori gulasch di Trieste e i famosi cevapcici, polpette allungate di carne e cipolla, in un ambiente piacevolmente decadente. Concludi il pasto con un bicchierino di Pelinkovac, tipico amaro balcanico a base di assenzio.

I luoghi dell’articolo

Ti potrebbe interessare anche...

Questo sito utilizza cookies anche di terze parti per migliorare la tua esperienza d'uso. Se prosegui la navigazione, riteniamo che tu sia d'accordo Accetto Voglio informarmi