L’app che ti accompagna alla scoperta di Milano

di Paolo Ribichini

Scoprire Milano con una guida. Sì, ma gratuita e soprattutto virtuale. Così dal 1° giugno quando visiterai il capoluogo lombardo potrai camminare e ammirare i luoghi e conoscere ogni aspetto e dettaglio grazie a un’app. Si chiama aMuse e, a detta dei suoi creatori, diventerà presto una realtà nazionale e non solo meneghina.

A spasso con la “e-guida”

Dal prossimo mese, intanto, dal sito web www.tryamuse.it si potrà accedere a una serie di itinerari proposti dai creatori della piattaforma per scoprire il centro città anche attraverso audioguide all’aperto, come se la città si trasformasse in un immenso museo. Gli itinerari proposti coprono più di 4 chilometri di percorsi, con oltre 25 punti d’interesse e approssimativamente 60 minuti di audioguide. I tre itinerari ti permetteranno di camminare (e scoprire i vari luoghi) dal Duomo di Milano al Castello Sforzesco, passando per Piazza dei Mercanti e Palazzo Imperiale, oppure passando per la Galleria Vittorio Emanuele II e il quartiere di Brera. Terzo itinerario, invece, unisce i due precedenti e diventa circolare. “Lo scopo è imparare a conoscere le città attraverso divertenti aneddoti e storie”, spiegano.

Un’app per il turista

Secondo gli ideatori, questa app dovrà presto includere in un unico strumento tutto ciò di cui un turista può avere bisogno visitando una città, offerto in maniera altamente personalizzabile e in un ambiente intuitivo. Potrà essere un canale diretto per trovare informazioni e acquistare biglietti per i musei delle città oppure per creare itinerari personalizzabili. Qui potranno trovare spazio anche le audioguide per i musei che potranno essere scaricate per ridurre il consumo dei dati.

Nei prossimi due anni gli ideatori ambiscono a sviluppare le audioguide per diverse città italiane, come Milano, Venezia, Firenze e Roma per poi lanciarsi nel mercato turistico europeo.

Per giugno sarà disponibile la versione MVP (Minimum Viable Product) o “prodotto minimo funzionante” per misurare le risposte del mercato e il grado di apprezzamento dell’offerta. Sfruttando gli itinerari, un visitatore non solo godrà un tour completo e divertente ma aiuterà anche moltissimo nello sviluppo del prodotto vero e proprio.

creatori app
I tre creatori dell’app: Francesco Srinivasan, Laura Taranto e Lorenzo Mattei

Un’idea “giovanissima”

L’idea nasce dalla determinazione di tre giovani che hanno come obiettivo quello di portare innovazione nel settore del turismo. Tre intraprendenti ragazzi dietro il progetto aMuse. Il team è composto da tre studenti universitari che condividono la passione per i viaggi e desiderano valorizzare il patrimonio culturale italiano ed europeo fornendo ai turisti un’applicazione che aspira ad avere tutto ciò di cui un turista ha bisogno: Laura Taranto, 22enne nata e cresciuta a Merano, Lorenzo Mattei, 22enne nato e cresciuto a Milano, e Ravi Francesco Srinivasan, 22enne nato a Philadelphia e cresciuto a Milano. Si avvalgono del supporto, tra gli altri, di una guida turistica certificata.

Ti potrebbe interessare anche...

Questo sito utilizza cookies anche di terze parti per migliorare la tua esperienza d'uso. Se prosegui la navigazione, riteniamo che tu sia d'accordo Accetto Voglio informarmi