Ninfei, torbiere e fari.
5 luoghi poco conosciuti nei pressi di Milano

di Paolo Ribichini

Ville magnifiche e laghi azzurri, Ma anche ninfei, torbiere e…fari. Vicino a Milano ci sono luoghi incredibili, tutti da scoprire. Per una gita fuori porta o per il gusto della scoperta. Noi ti indichiamo cinque luoghi poco conosciuti ma che vale la pena visitare appena possibile.

1. Il Lago d’Orta

Tra i principali laghi dell’Italia settentrionale quello di Orta è forse il meno conosciuto. Eppure, pur se di dimensioni relativamente contenute, non ha nulla da invidiare al più blasonato Lago di Como o al vicino Lago Maggiore, a poco più di un’ora da Milano. Nel suo centro c’è la pittoresca e poetica isola di San Giulio, con il suo monastero di clausura. Lo puoi raggiungere da Orta in battello. Cammina lungo le sue stradine acciottolate e fermati a guardare i riflessi dell’acqua e ad ascoltare il silenzio. L’isola fu amata nei secoli da artisti e scrittori al punto di diventare rifugio e punto di incontro. Qui Nietzsche si innamorò di Lou Andreas Salomè e, dopo il rifiuto di lei, iniziò a scrivere sull’isola “Così parlò Zarathustra”.

2. Il Faro Voltiano

Faro Voltiano di Brunate
Il Faro Voltiano di Brunate (Foto di Fabio Caironi, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons)

Cosa ci fa un faro in cima a una montagna? A Brunate, nei pressi di Como, c’è una torre che ricorda in tutto e per tutto un faro marino, con tanto di luce in cima. Progettato dall’ingegner Gabriele Giussani ed eretto nel 1927 in occasione del centenario della morte di Alessandro Volta. Il Faro Voltiano è alto 29 metri, sarà presto possibile visitarlo (al momento è chiuso per l’emergenza Covid) e raggiungere la sua sommità attraverso una scala a chiocciola interna di 143 gradini. Nella notte la luce del faro illumina il cielo ed è visibile sino a cinquanta chilometri di distanza. Lo puoi raggiungere a bordo di una pittoresca e panoramica funicolare. Da Milano, per raggiungere Brunate in auto, impiegherai circa un’ora di viaggio.

3. Le Torbiere del Sebino

Torbiere del Sebino (Foto di Wolfgang Moroder su Wikimedia)

Acqua, verde e passeggiate outdoor in un paesaggio incontaminato a solo un’ora e mezza d’auto da Milano. Quella delle Torbiere del Sebino è una delle riserve naturali regionali istituite dalla Regione Lombardia. Questa area naturale si è formata durante l’ultima glaciazione ma l’uomo ne ha modificato in parte le caratteristiche attraverso l’antica pratica dell’estrazione della torba. Si trova vicino alla sponda meridionale del lago d’Iseo a 185 metri d’altitudine e costituisce la zona umida più importante della provincia di Brescia. Puoi visitarla seguendo due sentieri di circa 5 chilometri l’uno, sia per una facile esperienza di trekking, sia che tu sia un amante del birdwatching.

4. Il Labirinto della Masone

Labirinto della Masone
Labirinto della Masone Sailko, CC BY 3.0, via Wikimedia Commons

Il Labirinto della Masone è un parco culturale costruito nei pressi di Fontanellato, in provincia di Parma. Occupa una superficie di 7 ettari. All’interno dei suoi confini c’è un particolare labirinto costituito da bambù di specie diverse, oltre a spazi espositivi dove è esposta la collezione d’arte di Franco Maria Ricci e la sua casa editrice, oltre a mostre temporanee. Il parco e il suo museo con il labirinto riaprono domani. Al momento per visitarlo la prenotazione è obbligatoria. Da Milano dista un’ora e mezza d’auto.

5. Villa Litta di Lainate

Villa Litta Lainate
Particolare dell’Atrio dei Quattro Venti di Villa Litta (Foto di Laurom, CC BY-SA 2.5, via Wikimedia Commons)

Villa Litta di Lainate è un edificio storico costruito nel XVI secolo nei pressi di Milano con l’idea di renderlo un luogo di delizie, ispirandosi alle ville della Toscana dei Medici. Qui i migliori artisti lombardi del tempo hanno realizzato non solo un lussuoso palazzo ma anche e soprattutto un giardino e il suo magnifico ninfeo, veri protagonisti della villa. Il parco storico è stato insignito nel 2016 del premio “Parco più bello d’Italia”, per la ricchezza del patrimonio botanico e per le costanti opere di mantenimento dell’area. La Villa e il ninfeo sono al momento chiusi per l’emergenza Covid (il parco è invece visitabile) e dovrebbe riaprire a metà maggio. Si raggiunge in auto da Milano in 30 minuti.

Ti potrebbe interessare anche...

Questo sito utilizza cookies anche di terze parti per migliorare la tua esperienza d'uso. Se prosegui la navigazione, riteniamo che tu sia d'accordo Accetto Voglio informarmi