Tra Mozart e le Alpi, un angolo di Austria in bicicletta

di Paolo Ribichini

Ben 2mila chilometri di piste ciclabili e 5 mila sentieri da percorrere in sella a una mountain bike. Sono questi i numeri “ciclistici” che caratterizzano una delle regioni più affascinanti di tutta l’Austria: il Salisburghese. Il Land è da sempre un punto di riferimento per ciclisti professionisti e amatoriali. Il clima mite e i paesaggi mozzafiato che contraddistinguono la ricchezza naturalistica della regione rappresentano due ottimi motivi per pedalare tra foreste secolari e laghi naturali, in uno scenario montano unico.

Ma quali sono i sentieri panoramici più belli per avventurarsi nella natura incontaminata, apprezzando passo dopo passo le bellezze del territorio del Salisburghese? Ti proponiamo sette itinerari cicloturistici, ideali per scoprire con lunghe pedalate in bicicletta o e-bike, tutte le bellezze naturalistiche di questa destinazione.

1. La Ciclabile dei Tauri

Per una full-immersion negli straordinari paesaggi alpini del Salisburghese, la Ciclabile dei Tauri è ciò che fa per te. Il percorso segue il fiume Salzach e incrocia diverse meraviglie lungo il suo cammino. Dai ghiacciai del Parco Nazionale Alti Tauri ai palazzi barocchi del centro storico di Salisburgo, questa ciclovia è un viaggio attraverso la natura e la storia della regione. Si parte in discesa e su un percorso privo di traffico, quasi senza salite e con fondo uniforme. Tutto ciò rende la ciclabile dei Tauri perfetta per ciclisti professionisti e amatori, ma anche per famiglie. La prima parte del percorso si snoda all’interno dell’area protetta più vasta delle Alpi: il Parco Nazionale Alti Tauri (che dà appunto il nome alla ciclabile), caratterizzato da lunghe vallate pianeggianti. Arriva, dopo 175 chilometri, a Salisburgo, città di Mozart e punto di partenza per molti altri percorsi ciclabili.

2. Ciclovia dell’Alpe Adria

Da Salisburgo ha inizio la lunga e bellissima ciclabile dell’Alpe Adria che termina a Grado, sulla costa adriatica italiana, dopo 415 chilometri e condivide parte del tracciato con la ciclabile degli Alti Tauri. Il percorso può essere suddiviso in otto comode tappe per unire la città di Mozart al mare Adriatico. Sempre ben segnalata dai cartelli verdi, si tratta di uno splendido itinerario cicloturistico che risale il Salzach e la valle di Gastein fino a Böckstein; valica i Tauri con il treno navetta (11 minuti di percorrenza) per poi scendere in Carinzia, passa per Tarvisio e arriva in Italia sul tracciato spettacolare della vecchia linea ferroviaria dismessa.

3. In bici con Mozart

Salisburgo

La ciclabile di Mozart è un itinerario ad anello che segue i luoghi legati alla vita del grande compositore. Tocca le città di Salisburgo e Rosenheim, sfiora i fiumi Salzach e Inn, e alcuni laghi tra la Baviera e il Salisburghese. Si tratta di un percorso che richiede una buona preparazione finisca, soprattutto nel tratto alpino tra boschi e pascoli. A Lofer troviamo le tracce di Mozart all’hotel “Zur Post” dove da giovane dormì durante il suo viaggio verso per l’Italia.

4. La ciclabile lungo il fiume

La pista ciclabile del fiume Enns attraversa il Salisburghese, la Stiria e l’Alta Austria fra castelli, e antichi villaggi. Si snoda poi nel parco nazionale della gola “Gesäuse”. Il percorso, quasi sempre in discesa, parte dal rifugio Gasthofalm (1.200 m) presso Flachau, e scende lungo il fiume toccando due antiche cittadine: Radstadt, ancora cinta da mura medievali, e Schladming, antico centro minerario. Termina a pochi chilometri dalla confluenza dell’Enns nel Danubio.

5. Pedalando sulle sponde dei laghi

Zell am See (Foto di Nikolaus Faistauer)

Tra le più belle ciclovie d’Europa, la “Salzkammergutradweg” si snoda tra 13 laghi tra le dolci Prealpi Salisburghesi, la Stiria e l’Alta Austria e regala scorci incantevoli. La presenza di varie salite richiede una buona preparazione fisica ed esperienza. Da Salisburgo, sul tracciato della vecchia linea ferroviaria per Bad Ischl, si raggiunge il pittoresco paese di St. Gilgen sul lago Wolfgangsee. Si prosegue quindi per Bad Ischl, dove l’imperatore Francesco Giuseppe aveva una delle sue residenze preferite. Si tratta di un percorso ad anello che consente poi di ritornare a Salisburgo senza ripercorrere la vecchia strada.

6. Dal Salisburghese alla Slovenia

La ciclabile “Murradweg” inizia all’ombra degli Alti Tauri e attraversa tutta la Stiria e il suo capoluogo, Graz, seguendo il ritmo tranquillo del fiume Mur fino al confine con la Slovenia. La prima parte ha il sapore forte delle montagne e l’aria fresca del bosco. Poi il percorso si snoda tra antichi castelli e paesi suggestivi come St. Michael e Tamsweg.

7. Tra il sale e i laghi

Il Giro del Sale e dei Laghi è una ciclabile a otto. Si parte e si torna da Salisburgo percorrendo i due anelli. Questo facile e incantevole itinerario è adatto anche ai bambini, e si può comodamente percorrere con biciclette elettriche, che si possono facilmente noleggiare. Il percorso parte da Salisburgo e si suddivide in due anelli: l’anello nord è lungo 101 km e tocca quattro laghi prealpini e si raggiunge Oberndorf dove nacque il famoso canto natalizio “Stille Nacht”. L’anello sud è di 61 chilometri. Raggiunge le famose miniere di sale e il museo dei Celti, e si spinge fino a Golling.

Chi ama compiere lunghi itinerari sulle due ruote, può contare sulla vastissima rete di alberghi e strutture Bett & Bike, la soluzione ideale per tutti cicloturisti. Oltre a offrire diverse soluzioni di pernottamento, garantiscono assistenza e tutto il necessario per la manutenzione di biciclette ed e-bike. Disseminate lungo le ciclabili del Salisburghese inoltre vi sono le stazioni di ricarica per le bici elettriche "Bike Energy".
COVID-19 - Per il momento l’accesso in Austria dall’Italia è soggetto a forti restrizioni. Chi per motivi diversi dal pendolarismo lavorativo varca il confine, deve prima registrarsi e poi sottoporsi a 10 giorni di isolamento che possono essere ridotti a 5 qualora si presenti un test di negatività. Queste regole di fatto non consentono spostamenti per turismo. Solo dal 19 maggio verrà introdotta una nuova normativa che puoi consultare qui.

Ti potrebbe interessare anche...

Questo sito utilizza cookies anche di terze parti per migliorare la tua esperienza d'uso. Se prosegui la navigazione, riteniamo che tu sia d'accordo Accetto Voglio informarmi