rio pusteria emozioni in malga
Home - Emozioni in malga, l’autunno a Rio Pusteria

Emozioni in malga, l’autunno a Rio Pusteria

di Redazione

Un’esperienza immersiva e autentica. L’evento Emozioni in Malga è il modo più affascinante per assaporare il lato genuino dell’area di Rio Pusteria, in una stagione ricca di fascino e di colori che cambiano. Dal 14 ottobre al 4 novembre l’area di Rio Pusteria propone una vasta gamma di appuntamenti che stimolano i sensi e permettono una connessione profonda con la natura e le tradizioni locali. Il programma si snoda tra diverse località del territorio e si compone di attività variegate e adatte a tutti.

Quando le malghe aprono le loro porte

Le giornate autunnali regalano panorami e colori inediti per godersi lunghe passeggiate alla scoperta delle malghe locali, mentre il foliage avvolge il paesaggio in una tavolozza di colori autunnali. Dal 14 ottobre al 4 novembre, il programma di Emozioni in Malga prevede escursioni e attività alla scoperta delle tradizioni locali, dei punti panoramici mozzafiato delle valli limitrofe. Inoltre, le malghe tipiche, custodi del patrimonio culturale e gastronomico della regione, aprono ai visitatori.

rio pusteria emozioni in malga

Escursioni, passeggiate ed emozioni

Esplorare a fondo la regione, conoscere la cultura locale e assaporare le tradizioni per arricchire la propria vacanza, questo è l’obiettivo di Emozioni in Malga. Le attività sono pensate per chi ama le escursioni all’aria aperta, e vuole abbracciare la cultura e i gusti autentici dell’Alto Adige. Si inizia lunedì con un’escursione con una guida, accompagnata da una degustazione di formaggi locali, e un viaggio con la cabinovia Gitschberg a Maranza e un tragitto di 13,5 chilometri a piedi. Si continua martedì con una passeggiata consapevole sull’Alpe di Rodengo e Luson, nel pomeriggio, con la preparazione di un gustoso strudel di mele nel Maso Walderhof a Naz con la ricetta segreta di Kathrin. Mercoledì è la volta di un’escursione a Pino per visitare il Maso di Johanna e carpire i segreti della gastronomia del territorio. Giovedì si parte dalla stazione a valle della funivia Jochtal a Valles per un’escursione all’alba. Venerdì si conclude il programma con un tour guidato in e-bike tra Bressanone e Rio Pusteria, e nel pomeriggio una visita guidata ai meleti di Naz per degustare uno dei simboli dell’Alto Adige, la mela, ma anche per scoprire i segreti della sua coltivazione.

Osservare la montagna da un’altra prospettiva

L’esperienza autunnale nell’area vacanze sci & malghe Rio Pusteria permette di osservare le montagne dell’Alto Adige da un’altra prospettiva, scoprendone le sfumature stagionali attraverso attività che coinvolgono ogni tipologia di amante della montagna e ogni età. A fare da collante tra le proposte in programma sono il contatto con la natura, la scoperta della tradizione e la ricerca dell’autentico che solo un territorio come questo può offrire. Per tutta la durata della manifestazione, le 16 baite e taverne che aderiscono all’iniziativa propongono specialità gastronomiche autunnali quali i canederli al cirmolo, zuppa di fieno e golosi dolci per concludere un ottimo pasto. In più gli ospiti possono contare sull’uso gratuito delle cabinovie Gitschberg a Maranza e Jochtal a Valles, dei mezzi di trasporto pubblico in Alto Adige, dell’ingresso gratuito a oltre 90 musei ed esposizioni e dello shuttle Almbus per l’alpe di Rodengo e Luson.