sardegna inverno cammini

Tra santi e nuraghi, la Sardegna d’inverno

Il progetto "Cammini di Sardegna" permette di scoprire luoghi e tradizioni dell'isola con lentezza

di Redazione

La Sardegna non è solo spiagge bianche e mare blu. Le sue anime sono tante, diverse, tutte da scoprire. Prendere un aereo o un traghetto per visitarla in autunno o in inverno non è “strano”, ma è certamente “diverso”. La Sardegna, infatti, è anche quella dei prodotti eno-gastronomici locali della tradizione, quella della civiltà̀ nuragica con gli oltre 7 mila esemplari tra torri singole e nuraghi complessi ma anche quella legata al turismo lento e sostenibile, alla cultura e alla spiritualità. Per valorizzare questa realtà “lenta”, nel 2012 è nato il progetto “Cammini di Sardegna, Destinazioni di pellegrinaggio e Luoghi francescani”, che offre un’esperienza intima e introspettiva, alla scoperta delle peculiarità dei territori, entrando – anche se solo per un breve periodo – a far parte delle comunità che li abitano.

Il Cammino di Santa Barbara

I dintorni di Iglesias, famosi per la grotta di Santa Barbara, scoperta per caso nel 1952 e risalente a 500 mila anni fa, sono attraversati dal Cammino di Santa Barbara, un percorso simbolo di sostenibilità e trasversalità che si snoda per circa 400 chilometri attraverso 30 comuni, diversi luoghi di culto, siti minerari dismessi, antiche strade, mulattiere e ferrovie usate in passato per il trasporto dei metalli. Uno dei più affascinanti cammini di Sardegna da fare anche in inverno.

cammini sardegna inverno
Foto di Ettore Cavalli

Il Cammino di San Giorgio Vescovo

Il Cammino di San Giorgio Vescovo ripercorre gli itinerari di evangelizzazione del Santo, vissuto intorno all’anno Mille, lungo un percorso di circa 500 chilometri. Il Cammino parte da Cagliari, dove nacque San Giorgio e arriva sino ad Orgosolo e Oliena, attraversando le aree del Parteolla, della Trexenta, del Sarcidano, dell’Ogliastra e della Barbagia orientale, ma anche la parte sud-orientale della Sardegna.

cammini sardegna inverno
(Pixabay)

Il Cammino di Santu Jacu

Tra i cammini della Sardegna da fare anche in inverno, c’è il Cammino di Santu Jacu che tocca quasi tutti i comuni dell’isola in cui esistono chiese o luoghi di culto consacrati a San Giacomo Maggiore (“Santu Jacu” in sardo), ma include anche siti preistorici e archeologici, bellezze naturali, foreste e parchi naturali, aree vulcaniche e minerarie, le città più importanti e i caratteristici borghi sperduti nel cuore della Sardegna, unendo in un percorso unico mari e monti, città e campagne.

sardegna inverno cammini
Foto di Ettore Cavalli

Il Cammino delle 100 torri

Il Cammino delle 100 torri è un percorso che si snoda lungo otto vie e tappe da percorrere in senso antiorario. Lungo il percorso potrai dedicarti a diverse attività outdoor come trekking, hiking e biking.

sardegna cammini inverno
Foto di Ettore Cavalli

Il Cammino di Sant’Efisio

Il cammino Sant’Efisio è caratterizzato da un paesaggio unico che unisce cinque comuni – Cagliari, Pula, Villa San Pietro, Capoterra e Sarroch – e le loro eccellenze enogastronomiche. Rappresenta una componente fondamentale del patrimonio culturale e naturale sardo.

Ti potrebbe interessare anche...

Questo sito utilizza cookies anche di terze parti per migliorare la tua esperienza d'uso. Se prosegui la navigazione, riteniamo che tu sia d'accordo Accetto Voglio informarmi