camper italia
Home - In camper, alla scoperta dell’Italia

In camper, alla scoperta dell’Italia

Cinque romantici itinerari da nord a sud del Belpaese

di Redazione

Scoprire l’Italia on the road. Anzi, per la precisione a bordo di un camper. Viaggiare senza la necessità di prenotare un albergo, in totale libertà, è un’esperienza che va fatta almeno una volta nella vita. E San Valentino può essere il momento giusto per un breve e romantico break. Anche per chi non è proprietario di un camper e non può o non vuole acquistarlo. Scopri con noi cinque romantici itinerari per l’Italia, da nord a sud.

1. Trento e dintorni, a caccia di cascate

Partiamo dall’estremo nord dello Stivale per un percorso ad anello immerso nella natura maestosa del Trentino Alto Adige, a caccia di cascate. Da Trento raggiungi le Cascate del Lupo, a circa mezz’ora di strada dalla città. Dopo un breve percorso nei boschi, si raggiunge un angolo incantato, scavato nella roccia e dominato da un salto di circa 40 metri d’acqua. Prosegui da qui verso nord est in direzione della Cascata di Cavalese, gioiellino della Val di Fiemme. Visibile da un bellissimo punto panoramico, il getto d’acqua di Cavalese ha una forma molto particolare che lo rende irresistibile. Punta poi verso nord, nel cuore della Val di Non: la Cascata di Tret ti lascerà a bocca aperta con il suo spettacolare stacco di ben 70 metri. Da qui vira verso sud ovest per iniziare a chiudere l’anello e raggiungi le Cascate di Nardis, in Val di Genova, tra le più spettacolari del Trentino, con un dislivello superiore ai 100 metri. Chiudi infine il circuito con una visita alle Cascate del Varone, raggiungibili percorrendo un giardino botanico ed entrando in una grotta: da qui potrai ammirare il salto di 98 metri, nato dalle acque di un lago sotterraneo.


camper italia

2. Da Milano alle ville del lago

Da Milano dirigiti verso nord, in direzione dei laghi, luoghi tra i più romantici della Lombardia. Raggiungi il lago di Como, che nei secoli conquistò i cuori di poeti e scrittori, primo tra tutti Alessandro Manzoni, per ammirare le numerose ville che si specchiano nelle sue acque. L’itinerario on the road comincia proprio da Villa Manzoni a Lecco, un tempo dimora dello scrittore e oggi adibita a museo manzoniano. La strada continua verso nord, più precisamente a Varenna, dove gli innamorati su quattro ruote potranno trovare ben due gioielli imperdibili: Villa Monastero, sede nel XII secolo di una comunità di monache cistercensi e oggi villa eclettica dal gusto nordico, e Villa Cipressi, elegante hotel immerso in un giardino botanico. Prosegui verso l’incantevole Villa Carlotta di Tremezzina e scopri qui il suo grande giardino botanico che gli interni della dimora che conserva il quadro “L’ultimo addio di Giulietta e Romeo” di Hayez e una pregevole replica del gruppo scultoreo “Amore e Psiche” di Canova. Non lontano da lì, sulla penisola di Lavedo, è custodito un vero e proprio scrigno proteso sul lago: la Villa del Balbianello, elegante dimora del XVIII secolo. A Cernobbio visita Villa Bernasconi, uno dei rari esempi di architettura liberty sul Lago di Como e Villa d’Este, per secoli dimora dell’alta aristocrazia. A Como visita Villa Olmo, imponente struttura neoclassica immersa in un giardino all’inglese. Ed esattamente dove si dividono i due rami del lago si trova Bellagio, borgo romantico con altre due eleganti ville: Villa Serbelloni e Villa Melzi d’Eril.


3. La magia dei Castelli del Canavese

L’affascinante percorso alla scoperta del Piemonte on the road parte da Torino e ti permette di esplorare una delle zone più romantiche della regione, quella dei castelli e delle ville d’epoca: il Canavese. Partendo da Torino verso nord, in circa un’ora raggiungi il più rappresentativo dei manieri di questo circuito: il Castello di Ivrea, noto anche come “Castello dalle rosse torri”, costruito a partire dal XIV secolo a scopo difensivo, in posizione strategica per dominare la strada che conduce in Valle d’Aosta. Da Ivrea il percorso prosegue verso il Castello di Pavone, del IX secolo, scenografica fortezza che si erge maestosa sulla sommità del paese. Proseguendo verso sud, incontrerai il Castello Ducale di Agliè, che con i suoi sette secoli di storia è stato scelto come set della serie tv Elisa di Rivombrosa. Ora svolta verso est e raggiungi Castello di Mazzè, antica fortezza di origine romana che dall’alto delle sue mura merlate controlla il corso della Dora Baltea. Ora, tornando verso nord, incontrerai il Castello di Masino, interamente ricoperto di affreschi e sede del Museo delle carrozze.


camper italia

4. Lungo la Costa dei Trabocchi

Se decidi di partire da Roma, in circa due ore e mezza puoi raggiungere sull’Adriatico la Costa dei Trabocchi, uno dei luoghi più affascinanti del litorale abruzzese. Queste strane strutture che emergono dall’acqua su sottili palafitte di legno, sono antiche macchine da pesca fisse che dalle scogliere si protendono con le loro reti verso il mare. Il litorale abruzzese ne è costellato, rendendo il viaggi lungo questa striscia d’Italia particolarmente suggestivo. Inizia l’esplorazione dal Trabocco Turchino a San Vito Chietino, che colpì addirittura la fantasia del poeta Gabriele d’Annunzio, il quale lo celebrò nella sua opera Trionfo della morte. Proseguendo verso sud, incontrerai il Trabocco di Punta Torre, immerso in un territorio incontaminato e vicino a una graziosa pista ciclabile che scivola lungo il mare. Più avanti verso sud troverai il Trabocco Cungarelle a Vasto che è stato rinnovato e trasformato in un suggestivo ristorante di pesce: perfetto per brindare al tramonto con due calici di bollicine. Supera il confine tra Abruzzo e Molise e raggiungi la cittadina di Termoli, con il suo Castello Svevo, che svetta sull’antico Trabucco Celestino. Da Termoli al Gargano, il passo è breve: anche il tratto di costa tra Peschici e Vieste è punteggiato da trabucchi.


5. Napoli e dintorni, tutti i sapori dell’amore

Da Napoli puoi partire alla scoperta dei tipici sapori campani. Dopo aver assaggiato le migliori pizze del capoluogo partenopeao, parti in direzione di Caserta per assaggiare la mozzarella di bufala e scoprire la famosa Reggia. Ora punta verso sud. Raggiungi San Marzano, patria dell’omonimo pomodoro DOP. Puntando ancora più a sud, è il limone a farla da padrone: da Sorrento, patria del limoncello, ad Amalfi e all’intera Costiera amalfitana. Prima di lasciare la Costiera, fermati nel borgo di Cetara e assaggia le sue famose alici e la colatura. Infine raggiungi il Cilento, dove potrai degustare l’olio Cilento DOP.


Se non hai il camper

Se vuoi provare l’esperienza del camper ma non puoi e non vuoi acquistarlo, c’è una soluzione per te. Si sta sempre più diffondendo l’uso dello sharing dei camper. Sono diverse le società che mettono a disposizione camper in affitto. Tra queste segnaliamo Yescapa, azienda che fornisce diverse soluzioni, dal van camperizzato al camper con mansarda.