ristoranti stellati val gardena
Home - Alto Adige - In Val Gardena a caccia di sapori “stellati”

In Val Gardena a caccia di sapori “stellati”

Sono ben 3 i ristoranti premiati dia Michelin. Ma ci sono anche tanti rifugi dove gustare un’eccellente e romantica “cena sotto le stelle”

di Redazione
Pubblicato: Ultimo aggiornamento:

Non solo sci. Se ami la montagna ma preferisci la forchetta allo sci, la Val Gardena è il posto ideale per te. Non solo perché il livello dei ristoranti e dei rifugi è elevato, ma anche perché in valle ci sono ben tre ristoranti stellati: l’Anna Stube a Ortisei, l’Alpenroyal Gourmet Restaurant e il Suinsom a Selva di Val Gardena.

Cena negli “stellati”

L’Anna Stuben

Nel rinomato Ristorante gourmet Anna Stuben (1 Stella nella Guida MICHELIN Italia 2023), presso l’Hotel Gardena a Ortisei, lo chef stellato Reimund Brunner propone prodotti locali e regionali di prima qualità, da cui trae le sue particolari creazioni. Il ristorante, inoltre, può vantare esperti sommelier che ti consiglieranno i vini più adatti ad accompagnare i piatti dello chef.

L’Alpenroyal Gourmet

All’Alpenroyal Gourmet Restaurant (1 Stella nella Guida MICHELIN Italia 2023), si spazia dalle piante delle Alpi al mondo mediterraneo, dai teneri filetti ai dolci fatti in casa. Lo chef Mario Porcelli crea piatti unici in cui non mancano riferimenti alla sua terra di origine, la Puglia, come le favette e cicoria, rivisitate senza stravolgimenti. La carta è Un viaggio dal Sud al Nord, che comincia dal mar Mediterraneo e finisce con il caviale Baikal.

mario porcelli ristoranti stellati val gardena
Mario Porcelli, chef stellato dell’Alpenroyal Gourmet Restaurant

Il Suinsom

Il nuovo Ristorante Suinsom (1 Stella nella Guida MICHELIN Italia 2023), presso l’hotel Tyrol a Selva, è guidato dallo chef Alessandro Martellini, che propone un incontro tra l’innovazione e la tradizione di un luogo mitico, dominato dallo spirito della Montagna. L’accoglienza e il servizio rispecchiano i valori familiari dell’Hotel Tyrol: un ambiente intimo, caratterizzato da legni locali di oltre 200 anni, tessuti pregiati e due stube autentiche.

Una cena sotto le stelle

Ma se alle stelle Michelin preferisci quelle che stanno in cielo, puoi cenare in un rifugio in quota dove potrai assaporare i piatti della tradizione guardando le stelle dalle cime delle montagne. Il più interessante è certamente il Rifugio Emilio Comici, noto per le serate a tema (special nights) che si concludono con discese notturne in slittino o con gli sci, a lume di torcia. Alla Baita Ciampac – Vallunga di Selva – ogni martedì e giovedì si tiene una cena a lume di candela, mentre al lisas’alm – La Sëlva, ogni mercoledì e venerdì si cena sotto le stelle.

Gli hotel d’alpeggio

Un’altra incantevole esperienza di vera montagna la propongono gli Almhotel, vale a dire gli hotel non raggiungibili con l’auto. Tra questi c’è l’Almhotel Col Raiser a oltre 2000 metri, ed è raggiungibile solo con gli sci oppure in ovovia. Ma c’è anche l’Almhotel Piz Seteur, in località Plan de Gralba/Piz Sella. Anche questo è raggiungibile solo con gli sci o seggiovia, ed è dotato di camere con arredamenti in legno in perfetto stile alpino, sauna e jacuzzi con una spettacolare vista sulle piste da sci.

Booking.com

Ti potrebbe interessare anche...