valencia
Home - Spagna - 6 cose da fare a luglio a Valencia

6 cose da fare a luglio a Valencia

di Samantha De Martin
Pubblicato: Ultimo aggiornamento:

Non solo musei d’avanguardia, l’impronta di Javier Goerlich e Calatrava, il profumato Giardino del Turia. Valencia, un mosaico a colori dal profumo di arancia e il sapore di chufa, soprattutto d’estate si trasforma in una giostra di eventi travolgenti. Tra questi la Gran Fira, un appuntamento che, da oltre un secolo, regala emozioni al pubblico di ogni età.

Dopo aver visitato l’IVAM, sfogliato il volto “moderno” di una città dalla vocazione fortemente commerciale presso dalla Borsa dei Mercanti (o Lonja de la Seda), uno degli esempi più illustri di gotico civile europeo, pedalato nell’ampio Giardino del Turia, provate a sfogliare l’agenda estiva della città dall’anima effervescente. Ecco i nostri 6 consigli.

Il giro del mondo in 80 piatti

Se visiterete Valencia dal 14 al 24 luglio non potrete perdervi il festival gastronomico “Il giro del mondo in 80 piatti”. Diversi ristoranti della città offriranno l’opportunità di assaporare la cucina di tradizioni diverse, provenienti da tutto il mondo. Pad thai o ceviche? Un buon piatto di paella o un gazpacho fresco? A voi la scelta, visto che all’interno di questo festival troverete diverse opzioni, per tutti i gusti e palati. I menu sono composti da vari antipasti, seguiti da un piatto principale e da un dessert. Tutte le proposte più originali del festival sono consultabili e prenotabili direttamente sul sito web. Non resta che scegliere quella più allettante!

Batalla de flores | Foto: Arlandis | Courtesy VisitValencia

Vedere la Gran Fira

Da 151 anni la Gran Fira di Valencia è un ottimo motivo per visitare la città d’estate. La prima edizione risale al 21 luglio 1871. Dal 1° al 25 luglio la città accoglierà concerti all’aperto nei Jardines de Viveros, fuochi d’artificio e spettacoli pirotecnici, attività per i più piccoli ed esibizioni per tutta la famiglia in diversi quartieri.

Il clou dei festeggiamenti resta tuttavia la Batalla de Flores, una spettacolare sfilata di carri nel corso della quale vengono lanciati fiori lungo il Paseo de la Alameda. Istituita nel 1891, è una lotta all’ultimo fiore tra le ragazze a bordo dei carri e il pubblico. Per circa un’ora centinaia di garofani volteggiano nell’aria, per lasciare a terra un impressionante tappetto di petali multicolori.

Un tuffo in spiaggia

Capitale Mondiale del Design e Capitale Europea del Turismo Intelligente, Valencia ha proposte per tutti i gusti. Se desiderate sfuggire al caldo e alle alte temperature, le spiagge di sabbia bianca con bar vista mare sono un’ottima soluzione per gustare una horchata o un cocktail. La città ha quasi 20 chilometri di spiagge, dalle più vicine al centro, come Cabanyal, Malvarrosa e della Patacona, a quelle un po’ più lontane e selvagge, come la spiaggia de El Saler, La Devesa e La Garrofera.

Noche de San Juan 2022 | Foto: David Rota | Courtesy VisitValencia

Scoprire il design di Goerlich

Nel 2022 Valencia è Capitale Mondiale del Design, l’occasione perfetta per conoscere il passato, il presente e il futuro dell’architettura cittadina. Visitare Valencia significa sfogliare le opere di Javier Goerlich, l’architetto che per 25 anni ha guidato la ristrutturazione, la costruzione e la progettazione di strade ed edifici che ne hanno determinato il profilo.

Gli stili eclettici, neobarocco valenciano, neogotico, castrista e razionalista tessono un percorso dal tocco personale visibile in architetture come la Casa Niederleytner (1916), l’edificio del Banco di Valencia (1942) l’emblema di Calle Pintor Sorolla, il Flatiron Building di Valencia, progetto originale di Francisco Almenar Quinzá, al quale è andato ad aggiungersi in un secondo tempo Javier Goerlich Lleó. Uno degli esempi più curiosi dell’opera di Javier Goerlich? Probabilmente la Casa del Medico, in Avenida del Puerto, 24, un palazzetto modernista che ha resistito con stoicismo al passare del tempo.

Valencia a ritmo di jazz

A luglio, i migliori musicisti jazz si riuniscono nella città bagnata dal Turia per festeggiare il XXV anniversario del Festival di Jazz di Valencia. Un carosello di 18 concerti vedrà protagonisti i migliori artisti internazionali, nazionali e valenciani.

Dal 2 al 17 luglio, il Teatro Principale ospita dodici spettacoli di interpreti come il chitarrista John Scofield, il controbassista Ron Carter, il sassofonista Joe Lovano, la Berklee València All Stars o la cantante Sílvia Pérez Cruz.

Dal 16 al 31 luglio, “Jazz als barris i pobles de València” offre sei concerti gratuiti all’aperto in diversi quartieri e località della città.

La Città delle Arti e delle Scienze | Foto: TVCB | Courtesy VisitValencia

Visitare Ágora Valencia

Gli amanti del design non possono perdersi Ágora València, edificio vetrina del programma Word Design Capital Valencia 2022. Adagiata nell’iconica Piazza del Comune, questa struttura sostenibile coniuga tradizione e avanguardia, artigianato e industria, originalità e creatività. Ágora è un padiglione smontabile, aperto e accessibile, concepito per accogliere un programma completo di tavole rotonde, laboratori didattici, incontri professionali, mostre. Oltre a rappresentare uno spazio originale che ospita diverse attività legate al mondo del design, questa costruzione è un’opera d’arte di per sé. Il tetto ondulato simula le onde del mare, mentre all’imbrunire Ágora si illumina come se fosse un faro, trasmettendo allo spettatore l’essenza del Mediterraneo. La struttura rimarrà nel centro della città fino alla fine di dicembre, quando si sposterà alla Marina di Valencia

Booking.com

Ti potrebbe interessare anche...