Più notti, più sogni. Come soggiornare gratis nel Lazio

di Redazione
Pubblicato: Ultimo aggiornamento:

Più notti, più sogni. In parole povere: soggiorni gratis nelle strutture ricettive del Lazio. Stavi pensando di visitare Roma, oppure di scoprire la provincia di Viterbo, o la città di Rieti? Oppure semplicemente di trascorrere qualche giorno sulla costa laziale? Quest’estate è il momento migliore. Infatti, la regione ha stanziato 10 milioni di euro per favorire la permanenza di turisti sul territorio con l’obiettivo di incentivarli – in un periodo di crisi economica – a scegliere il Lazio (e non solo Roma).

Il meccanismo è piuttosto semplice. La regione ha individuato due formule: il 3+1 e il 5+2. In pratica, se decidi di soggiornare tre notti nella stessa struttura, avrai diritto a una notte gratis, se invece prenoti cinque notti, potrai completare la settimana con due soggiorni aggiuntivi. La notte o le notti in più saranno a carico della Regione e liquidate direttamente alla struttura ricettiva.

subiaco
Il monastero di San Benedetto a Subiaco | Foto di stefanom1974 via Pixabay

Devi, però, prenotare nelle strutture convenzionate il cui elenco sarà consultabile presumibilmente nella prima metà di giugno sul sito VisitLazio.com, attraverso un sistema di geolocalizzazione. Potrai effettuare la prenotazione delle vacanze direttamente sul portale e potrai usufruire della notte/notti gratis a partire dai primi giorni di luglio e fino ad esaurimento delle risorse previste.

Inoltre, per favorire il turismo e gli spostamenti dei più giovani la Regione Lazio ha anche previsto di concedere ai possessori della ‘Lazio Youth Card’, residenti o domiciliati nel Lazio (con età compresa tra i 16 e i 25 anni) 30 giorni di viaggi gratuiti e illimitati sui bus Cotral e sui treni regionali, fino alla riapertura delle scuole, oltre a sconti in alberghi, b&b e campeggi convenzionati. In questo modo i giovanissimi potranno diventare “turisti di prossimità” e scoprire le bellezze del Lazio, viaggiando gratis da Minturno ad Acquapendente, da Montalto di Castro a Corvaro.

Ti potrebbe interessare anche...

Questo sito utilizza cookies anche di terze parti per migliorare la tua esperienza d'uso. Se prosegui la navigazione, riteniamo che tu sia d'accordo Accetto Voglio informarmi